martedì 14 maggio 2013

Attrice della settimana

In occasione del Festival di Cannes, in partenza domani, come non parlare dei due protagonisti dell'attesissimo film di apertura, "Il grande Gatsby"di Baz Luhrman ("Moulin Rouge"), ovvero sia Leonardo di Caprio e Carey Mulligan.

Carey Mulligan ha conquistato tutti interpretando l'adorabile Jenny in "An education", adolescente un po' troppo matura per la sua età, che mette da parte i suoi sogni di giovane donna emancipata, per stare con un uomo maturo e misterioso. Il film forse non era il massimo, un po' banale e noioso, ma lei ha di sicuro lasciato il segno. Dopo il successo inaspettato del film e in particolare della sua performance, per cui ha ricevuto una nomination agli Oscar e ad altre svariate premiazioni, non l'ha più fermata nessuno. E' stata la figlia dello spietato Gekko, Micheal Douglas, in "Wall Street: il denaro non dorme mai" di Oliver Stone, ha interpretato un clone "umano" in "non lasciarmi" tratto dal bellissimo romanzo di Ishiguro, ha vestito i panni della madre innamorata del misterioso Driver, Ryan Gosling, in "Drive" e infine quelli della sorella problematica di Micheal Fassbender in "Shame". Tra poco la vedremo nei panni di Daisy nel "Grande Gatsby" che aprirà appunto il festival di Cannes e sempre nella rassegna cinematografica francese sarà presente con "Inside Llewyn Davis" dei grandissimi fratelli Cohen. Nel 2011 ha anche calcato il palco off-Broadway con "Through a glass, darkly" in cui interpretava una giovane donna affetta da disturbi mentali, performance acclamata dalla critica newyorchese.
La considero una delle attrici più brave della sua generazione, quella che ha sicuramente meno paura di esporsi e di mettersi in discussione. Mi piace perchè anche se magari non ha tante battute, i suoi occhi parlano da sè e riesce a creare empatia con lo spettatore, senza rimanere fredda o distante.




Curiosità:
  • è sposata con Marcus Mumford, leader della folk-band inglese "Mumford & Sons" di cui sono grande fan;
  • ha frequentato per un paio di anni Shia LaBeouf, che ha incontrato sul set di Wall Street. Le cose tra i due non sono finite particolarmente bene e lei per un breve periodo dopo la rottura ha anche vissuto in un motel di Hollywood. Tuttavia, nelle interviste, la star di "Transformers" parla sempre molto bene di lei, definendola l'attrice più brava della sua generazione;
  • è amica dell'attrice Keira Knightley dopo essersi conosciute sul set di "Pride & Prejudice";
  • ha imparato a guidare a 23 anni sul set di "non lasciarmi";
  • è ambasciatrice della società volta alla lotta contro l'Alzheimer dato che sua nonna ne soffre da molti anni;
  • tra gli ospiti del suo matrimonio ci sono stati Sienna Miller, Colin Firth e Jake Gyllenhaal.