lunedì 24 marzo 2014

Attori di domani-Parte IV

Nella continua ricerca di chi sarà il divo del futuro, per ora concludo la mia lista di attori promettenti con la Parte IV. 

Margot Robbie: questa "bombshell" australiana è stata la rivelazione di "The wolf of wall street", dove ha interpretato la sensuale amante di Leonardo Di Caprio. 
Originaria del Queensland, questa ventritreenne (anche se ne dimostra almeno una decina in più) come ogni buon Aussie che si rispetti, prima d'intraprendere la carriera americana è comparsa nella soap Neighbours. Attualmente in versione mora, che non le dona come il biondo, è una delle giovani attrici più lanciate. Ha, infatti, ben sei film in programma tra cui "Tarzan", dove interpreterà la Jane di Alexander Skarsgaard, e "Focus" al fianco di Will Smith.
Da vedere: "The wolf of wall street". Per gli appasionati di serie tv, la si può vedere anche in Pan Am. 





Ezra Miller: forse uno degli attori giovani più promettenti. Non c’è ruolo che sbagli e ha quell’aura da maledetto, che ricorda un po’ Heath Ledger e un Johnny Depp dei tempi d'oro. È stato il figlio problematico di Tilda Swinton in “E ora parliamo di Kevin”, ma soprattutto è stato il più brillante dei tre protagonisti di “Noi siamo infinito”, cult 2013, dove interpretava il fratellastro omosessuale di Emma Watson. Autodefinitosi "queer", insieme a Dane De Haan e Christoph Waltz, è stato il protagonista della campagna maschile 2013 di Prada. Prossimamente lo vedremo nei panni di Leon Depuis nella trasposizione cinematografica di Madame Bovary, interpretata dalla bravissima Mia Wasikowska.

Da vedere: “Noi siamo infinito” e “Ora parliamo di Kevin”. 



Adèle Exarchopoulos: parigina di origini elleniche, ha cominciato a recitare da bambina su volere dei genitori per far fronte alla sua grandissima timidezza. Adesso, a soli vent'anni, ha offerto una delle migliori interpretazioni dell'anno passato come Adèle ne "la vita di Adèle", il film di Abdellatif Kechiche, vincitore de la palma d'oro all'ultimo festival di Cannes. Insieme alla collega Lèa Seydoux, è praticamente ovunque, a festival, anteprime, sfilate e anche in campagne pubblicitarie, come quella di Miu Miu. Per fortuna ha svariati film in programma, tra cui l'esordio alla regia di Sara Forestier, un'alltra bravissima interprete francese, anche lei lanciata da Kechiche. 
Da vedere: "la vita di Adèle". 




Micheal B. Jordan: californiano di 27 anni, ha cominciato a recitare da ragazzino, prendendo parte in numerose serie tv, tra cui "the wire" e "friday nights lights". 
La sua carriera cinematografica comincia presto e recita al fianco di Kaenu Reeves in "Hardball" e in "chronicle", film sci-fi dove insieme a Dane DeHaan era uno dei tre protagonisti. Il 2013 è stato l'anno della sua consacrazione, grazie a "Fruitvale Station", film rivelazione del Sundance, che narra i fatti realmente accaduti a Oscar Grant, un giovane afroamericano ucciso dalla polizia proprio alla fermata Fruitvale di Oakland. La sua interpretazione gli ha fatto ottenere svariate nomination tra cui quella come miglior attore protagonista agli Indipendent Spirit Film Awards di quest'anno. In attesa di vederlo in "that awkward moment" al fianco di Zac Efron, è stato annunciato che interpreterà la torcia umana nel rifacimento de "I Fantastici 4", dove i suoi colleghi saranno Kate Mara (la donna invisibile), Miles Teller (Mr Fantastic) e Jamie Bell (la cosa). 
Da vedere: Fruitvale Station



Elizabeth Olsen: è la sorellina più bella e più brava delle gemelle Olsen. Forse per il fatto di avere sorelle così mainstream, per ora ha prediletto pellicole indie come quella che l'ha lanciata e che le ha fatto ricevere svariate nomination, "la fuga di Martha", dove ha interpretato una ragazza instabile provata dalla sua permanenza in una setta. Sono seguiti altri film come "liberal arts" al fianco di Josh "Ted Mosby" Radnor e "kill your darlings" con Daniel Radcliffe e Dane DeHaan. Il primo passo falso l'ha commesso prendendo parte al pessimo remake di Spike Lee di "Oldboy" e speriamo che la cosa non si ripeti. Sdoganato il genere blockbuster, la si vedrà nel remake di Godzilla, che dalle prime immagini ricorda un po' gli alieni di Pacific Rim e se il risultato è lo stesso del film di Del Toro, non è positivo. Insieme a lei ci saranno Brian Cranston e Aaron Taylor-Johnson, con il quale sarà anche nel secondo capitolo dei vendicatori della Marvel firmato Joss Whedon. Interpreteranno, infatti, i fratelli Maximoff, figli di quel cattivone di Magneto, meglio conosciuti come Scarlet Witch e Quicksilver, in "the avengers: age of Ultron". 
Da vedere: "La fuga di Martha" e "liberal arts".