martedì 6 maggio 2014

I fratelli Hemsworth

Nel cinema ci sono tante dinastie. Volendo esagerare, si potrebbe anche parlare quasi di "cinema- mafia". Basti pensare ai Coppola, che dal capofamiglia Francis, non c'è parente o figlio che non sia dell'ambiente. Per carità niente da dire, Sofia e Roman hanno dimostrato di essere cineasti capaci e adesso c'è anche Gia che sembra essere promettente. Se uno è bravo è giusto che lavori e guadagni ciò che si merita, però per quanto, ad esempio, ami i film di Sofia Coppola, mi chiedo se avrebbe avuto la stessa visibilità con un cognome diverso.
Le altre dinastie hollywoodiane ci sono i Fonda, i Barrymore e ultimamente sembra che anche Will Smith stia cercando di fare in modo che la sua famiglia sia la prima dinastia di colore a Hollywood. Tuttavia, i suoi tentativi, per ora, non hanno avuto un grande successo, considerando il superflop di Another Earth con protagonisti lui e il figlio Jaden.
Ad Hollywood ci sono anche i fratelli che cercano di aiutarsi a vicenda: i Phoenix con River, scomparso tragicamente,  Summer e Joaquim; James Franco e il fratellino Dave, Elle e Dakota Fanning, le gemelle Olsen e altri che ora non ricordo.
Liam, Luke e Chris
Quelli che però oggi sembrano i più "mainstream" sono i fratelli Hemsworth, dall'Australia con furore.
Luke è il primogenito, Chris il mezzano e Liam il piccolo. Figli di un'insegnante d'inglese e di un agente dei servizi sociali, la loro infanzia è stata caratterizzata da numerosi viaggi per la terra dei canguri, vivendo, infatti, nell'Outback, a Melbourne e a Philip Island.
Luke, oltre ad essere il più grande e il più "bruttino", ed è soprattutto colui che ha ispirato i fratelli a seguire la stessa carriea. Nato nel 1981 a Melbourne, è un attore prettamente televisivo, noto per il ruolo di Nathan Tyson nella soap Neighbours, celebre per aver avuto nel cast famosi attori o artisti australiani come Guy Pearce e Kylie Minogue. Diversamente dai fratellini, ha deciso di rimanere in madrepatria, dove si è sposato ed è già padre di quattro figli.
Brutto io? Va' che macho che sono!
A proposito di bambini, anche Chris, pur essendo piuttosto giovane (classe 1983), è già un devoto padre di famiglia, il quale, nonostante i numerosi impegni cinemato
grafici, riesce a essere comunque presente per la moglie Elsa Pataki e i 3 figli, tra cui due gemellini appena nati.
Dopo aver preso parte alla soap australiana Home and Away, nota per aver lanciato anche Heath Ledger, Chris ha partecipato a Dancing with the stars (su youtube è possibile trovare qualche video di lui che balla), per poi lasciare il suo paese e approdare a Los Angeles. Nella città degli angeli, con il passare del tempo, ruolo dopo ruolo, ha cominciato a farsi conoscere recitando in pellicole come Perfect Getaway, al fianco di Milla Jovovich e Steve Zahn, e il primo Star Trek di J.J Abrahams, dov'è stato il padre del capitano Kirk. La sua esperienza sul set dell'originale horror Cabin in the woods, inoltre, gli ha perm
esso di conoscere Joss Whedon, futuro artefice del progetto The Avengers della Marvel. Ecco che quindi arriva la svolta nella sua carriera, venendo, infatti, scritturato da Kenneth Branagh come Thor, il dio del tuono scandinavo, noto supereroe Marvel, con cui ha firmato per 9 film. Ciò potrebbe pregiudicare la sua carriera in termini di credibilità, perchè appunto Thor potrebbe rivelarsi una sorta di arma a doppio taglio, che rischia di renderlo stereotipato o per dirla all'inglese "typecast". Gli sforzi di Chris per evitare che questo succeda sembrano essere molti, però bisogna vedere come riesce nel tempo ad allontanarsi all'eroico personaggio. Per ora ci ha provato con Rush, la pellicola di Ron Howard sulla rivalità dei piloti di formula 1 James Hunt e Niki Lauda (Daniel Brühl), che ha ricevuto un buon successo di pubblico e di critica. Ron Howard, inoltre, ha affermato di essersi trovato molto bene a lavorare con Chris, tant'è che l'ha voluto anche per il suo prossimo film, Heart of the sea, basato sulla storia che ha ispirato Melville a scrivere Moby Dick e per la quale tutto il cast, Chris compreso, ha dovuto perdere svariati chili. Come se non bastasse, sarà anche il protagonista di Cyber, il nuovo atteso progetto di Micheal Mann. Sulla trama non si sa ancora molto, se non che si tratta di thriller internazionale, che coinvolge oltre che gli States, anche Cina e Thailandia.
Se il figlio di mezzo degli Hemsworth è sicuramente quello per ora più affermato a livello lavorativo,  Liam, il più piccolo è, invece, quello più famoso per la sua vita privata piuttosto che per i suoi film.
Nato nel 1990, una volta cresciuto, ha deciso di seguire Chris negli States e le cose sono sembrate subito andar bene per lui: viene subito scritturato da Stallone per i Mercenari, anche se al montaggio, il suo ruolo viene tagliato, mentre Kenneth Branagh gli fa un provino per Thor e lo tiene in considerazione fino all'ultimo per poi preferire il fratello maggiore. La svolta per lui arriva con The last song, il solito film strappalacrime tratto da un libro di Nicholas Sparks, lo scrittore più zuccherino e barboso della terra, che si salva giusto per the notebook. Qui Liam ha avuto come partner cinematografica Miley Cyrus, che è diventata poi la sua ragazza anche al di fuori dal set. I due sono stati insieme fino all'anno scorso e avevano anche annunciato le nozze, per poi separarsi dopo che Hannah Montana è diventata come ora la conosciamo. I gossip dicono, infatti, che Liam non abbia apprezzato questo repentino cambio d'immagine e di atteggiamento. Tuttavia, pare non essersene risentito molto ed è stato paparazzato al fianco di colleghe come Nina Dobrev. Inoltre, al cinema, il successo non gli manca grazie alla saga letteraria Hunger Games dove interpreta Gale Hawthorne, amico e amante di Katniss. Tuttavia, il flop della pellicola Paranoia ha dimostrato che come protagonista è ancora piuttosto debole.
Altissimi, freschissimi e levissimi, i fratelli hollywoodiani Hemsworth sembrano non voler mollare. Oltre ad essere tra i più richiesti, molti loro fan sperano che un giorno possano recitare insieme, anche se, personalmente, non sarei proprio sicura della qualità dell'eventuale pellicola. Comunque sia, per chi è impaziente, può intanto godersi questa piccola chicca, uscita la sera stessa degli Oscar e che si basa su una famosa gag del tubo:
http://youtu.be/GHfg6apNWcA