martedì 12 agosto 2014

Addio Robin Williams

Che brutto risveglio che è stato quello di oggi. Apro gli occhi e il mio ragazzo con la sua bella voce mi dà il buongiorno dicendomi che è morto Robin Williams. Non ho ben realizzato all'inizio, erano le 7, avevo dormito poco e il mio pensiero fisso come consuetudine é il caffè. Poi ci penso, leggo qualche articolo, noto i numerosi post su facebook che lo ricordano e realizzo. Non sto qui a riportare i suoi film, la sua vita e le indagini sul suo presunto omicidio. Robin Williams come molti commedianti era tanto brillante quanto fragile e ha seguito lo stesso tragico destino di molti suoi colleghi come il suo amico John Belushi.
Per quelli come me cresciuti negli anni '90, lui è stato un vero eroe della nostra infanzia e con il suo volto cartoonesco, pacioccone e rassicurante ci ha fatto da babysitter travestito, medico clown, peter pan cresciuto, robot, psicologo ma soprattutto è stato il prof che tutti noi avremmo voluto avere.
Certo è stato anche un serial killer, ma per quanto bravo, il suo volto da buono non lo aiutava.
Il suo ritorno in tv non era andato bene come previsto e la sua stella cominciava ad appannarsi anche con l'annunciato sequel di mrs. Doubtfire, ma sta di fatto che è stato il primo grande della sua generazione ad andarsene e ci mancherà tantissimo.